Come sono andate le assemblee dei soci

LUGLIO 2010

Tra il 22 e il 28 giugno 2010 si sono tenute nelle varie sedi le assemblee separate dei soci, con finale assemblea generale dei delegati conclusasi il 07 Luglio 2010 a Padova con l’approvazione del Bilancio di Esercizio e delle relazioni accompagnatorie che seguono per estratto:
“Il bilancio chiuso al 31 dicembre 2009 che sottoponiamo alla Vostra approvazione chiude con un valore della produzione pari ad Euro 62.264.116 con un aumento di quasi il 6% rispetto al 2008 pari ad Euro 3.481.985, presentando un utile di Euro 340.961. L’incremento dell’attività conferma la capacità di perseguire obiettivi di sviluppo e di crescita, elementi indispensabili non solo per garantire maggiori possibilità di occupazione ai soci ma anche e soprattutto per consolidare la continuità di occupazione per chi già opera in determinati servizi, per consolidare economicamente la cooperativa, per renderla indipendente e capace di cogliere le attuali e future opportunità.
Anche nel 2009 si è operato per sviluppare l’attività incrementando la qualità e il dimensionamento dell’attività gestita considerando questi elementi indispensabili per dare continuità, indipendenza e solidità alla nostra impresa. Il principale criterio di gestione adottato è lo sviluppo compatibile con le risorse e ciò al fine del conseguimento di un risultato positivo conforme con l'attività peculiare della cooperativa ed in adesione ai fini mutualistici della stessa ovvero subordinando ed orientando le scelte economiche alle finalità sociali. Particolare criticità affrontata è stata la riduzione di parte delle attività gestite in convenzione con gli enti pubblici ( per alcuni servizi con punte in diminuzione del 20% ) e la drastica riduzione del valore degli aggiornamenti economici delle convenzioni riducendosi l’istat verso fine esercizio a valori prossimi allo zero. Per tali criticità e per il complementare effetto della crisi economica globale, si è dato avvio ad un’importante riorganizzazione con l’obiettivo di mantenere alto il livello qualitativo dell’offerta di servizi ma introducendo azioni volte al contenimento dei costi”
E’ stato inoltre approvato il nuovo regolamento per la gestione delle assemblee separate e data  lettura del verbale di ispezione ordinaria.
Il clima nelle assemblee è parso attento e propositivo, con il suggerimento anche di validi argomenti presentati dai soci quali ad esempio di comunicare per tempo e con chiarezza le scelte in particolare economiche, di specifica formazione, di adottare soluzioni per garantire il monteore nei servizi domiciliari e scolastici, di poter leggere con più chiarezza le voci della busta paga, pur tutti comprendendo che si sta comunque affrontando un momento non certo facile e che le possibili risposte avverranno in questo quadro.
Questo l’esito delle votazioni alla assemblea generale dei delegati tenutasi a Padova il 7 luglio: