IPPOTERAPIA AL CERRIS DI VERONA


NOVEMBRE 2008

A Verona Codess Sociale gestisce  in ATI con altre cooperative locali un centro di accoglienza residenziale e semi-residenziale, il CERRIS. Al Cerris vengono accolte persone disabili gravi e gravissime, minori  in situazione di disagio psico-sociale e in stato di abbandono, gestanti e madri in  difficoltà. 

All'interno del parco della struttura si trova un piccolo maneggio; i cavalli vengono utilizzati per la riabilitazione attraverso l'equitazione. Si può definire riabilitazione equestre l’insieme di quelle tecniche che sfruttando in vario modo il rapporto che si instaura tra il paziente e il cavallo, secondo un programma terapeutico specifico, determinano un miglioramento della sua autonomia. Il primo utilizzo del cavallo a scopo terapeutico viene attribuita ad Ippocrate per la cura dell’insonnia; in tempi moderni lo studio di questa metodologia viene riproposta negli anni 60 e attuata nei paesi a più alta tradizione equestre. In Italia si è diffusa negli anni 70 ed oggi esistono diverse realtà operative. Il programma riabilitativo deve essere monitorato e periodicamente verificato in rapporto agli obiettivi prefissati, con un approccio multidisciplinare che prevede figure specialistiche eterogenee.

Al CERRIS  il servizio è rivolto a circa 50 ospiti che svolgono dei cicli di intervento  ippoterapico trimestrale; ogni utente segue un progetto individualizzato,  monitorato e verificato dall'equipe di lavoro che è composta dal tecnico di equitazione, dall’educatore, dallo psicologo e dal medico. Ringraziamo per professionalità e la sensibilità tutti coloro che operano in questo servizio.

Per chi volesse avere informazioni più dettagliate su questo progetto
si contatti la sede di Verona Tel. 045 8009626.